2018 2017 2014
Tempo di Avvento
Presentazione
Per i cristiani il periodo che precede il giorno di Natale ha un particolare significato. E' un periodo di attesa, di riflessione e di preparazione per l'evento più significativo: l'incarnazione. Se negli anni passati, per i giorni delle festività natalizie, abbiamo proposto fiabe e racconti legati al Natale, quest'anno abbiamo scelto di suggerire una serie di libri dedicati all'Avvento.
I libri che abbiamo selezionato, tutti prenotabili presso la nostra biblioteca, nascono da impostazioni e hanno finalità diverse. Vanno dal rigoroso trattato teologico -  "Natale e il mistero dell'incarnazione" di Wiling - a testi di accompagnamento spirituale - tra i quali il bel libro di Matta el Meskin sull'umanità di Dio; dagli scritti dei padri della chiesa - Cassiano, Atanasio, Sant'Agostino, San Bernardo - a libri che esplorano e illustrano la tradizione dell'Avvento nella religiosità ortodossa o in contesti più particolari come può essere quello Ambrosiano.
Chiudono l'elenco due libri di narrativa che dall'atmosfera sospesa di questo periodo dell'anno e dall'evento che lo compie aprendolo, traggono ispirazione per le loro storie.
Buon Natale e felice Anno Nuovo a tutti!
 

Natale e il mistero dell'incarnazione

di Raymond Winling

L'autore fornisce, in questa sua puntuale monografia, un insieme sia di informazioni storiche sia di elementi teologici che sono indispensabili per una migliore comprensione del mistero cristiano celebrato a Natale. Nella prima parte, di taglio storico, esegetico e teologico, sono presentate le fonti scritturistiche della festa e se ne rintraccia l'evoluzione all'epoca dei padri della chiesa; qui vengono affrontate anche le controversie a proposito della nascita di Gesù e della sua identità umano-divina. La seconda parte dell'opera si fa più meditativa e affronta le questioni di fondo: oggi non possiamo più sottrarci ad una ridefinizione dell'essenza e ad una riflessione sul vero senso della festa di Natale. Pieno di fascino e di atmosfera, emotivamente sentito dalle masse, momento commerciale fra i più forti dell'anno, il Natale è ridotto a mito evanescente, misconoscendone tristemente il senso profondo e originario. In realtà, il Natale vuole essere la celebrazione sia di un avvenimento storico, la nascita di Gesù, sia di un mistero della fede, l'incarnazione del Figlio di Dio che ci consente di prendere parte ai beni della salvezza eterna. A questo titolo, la natività di Gesù rappresenta la soglia decisiva che l'umanità varca nei suoi rapporti con Dio. Lì, in quel mistero d'illuminazione, nell'unione intima fra l'umano e il divino, risiede la sorgente di una gioia autentica. Una presentazione rigorosa e articolata della ricerca attuale sul Cristo e sulla sua nascita.

Prenota il libro in Biblioteca
 

Tempo di avvento

di Joseph Ratzinger

Il libro rappresenta "il tentativo di riproporre nel linguaggio della predicazione la domanda relativa al nostro essere cristiani nel mondo", dando ad essa una risposta attuale e pertinente. Alla luce del Natale.

Prenota il libro in Biblioteca
 

L' umanità di Dio. Meditazioni sull'incarnazione

Matta El Meskin

In questa inedita raccolta di meditazioni sul Natale l'autore rilegge con profondità spirituale l'evento dell'incarnazione, in cui Dio si è rivelato come persona, mostrando come nel Cristo nato a Betlemme è nata per l'uomo una nuova speranza che niente e nessuno potrà più spegnere, una nuova vita contro cui la morte e tutto ciò che è mortifero non possono nulla.

Prenota il libro in Biblioteca
 

Avvento, Natale, epifania. Tempo della manifestazione del Signore

di Matias Augé

Da uno dei grandi maestri della spiritualità contemporanea francese, un libro di spiritualità per la riflessione sui misteri dell'Incarnazione e dell'Epifania, accostati alle fonti bibliche, patristiche, rituali e magisteriali da cui derivano i contenuti della liturgia celebrata. Matias Augé, cmf (Congregazione dei Figli del Cuore Immacolato di Maria), è nato in Spagna nel 1936, qui ha iniziato gli studi in teologia, poi continuati all'Angelicum di Roma, per laurearsi in teologia liturgica al Pontificio Istituto Liturgico dell'Anselmianum in Roma presso il quale è docente dal 1969. Insegna liturgia e sacramentaria generale presso il Lateranum e il Claretianum. È consultore della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Presso le Edizioni San Paolo ha pubblicato: Un mistero da riscoprire: la preghiera (1992), Liturgia: storia, celebrazione, teologia, spiritualità (1996[3]) e La domenica festa primordiale dei cristiani (1995).

Prenota il libro in Biblioteca
 

L'incarnazione del Signore

di Giovanni Cassiano

 Cassiano, oriundo con ogni probabilità della Dobrugia, un Paese situato fra l'ultimo corso del Danubio e il Mar Nero, e provincia di frontiera dell'Impero romano, nacque intorno al 360-365 da famiglia cristiana e benestante. Ebbe modo di essere avviato ben presto agli studi classici, al punto da formarsi una solida cultura. Nel corso della sua opera troveremo perfino la citazione di un poeta latino che non figura certamente tra i più famosi e più studiati.  enti.' molto presto l'attrazione per la vita monastica e allora, in compagnia dell'amico Germano, parti per la Palestina. Prese dimora in un monastero situato presso la grotta di Betlemme in una data da collocare intorno al 378-380. Non vi rimase a lungo, preso come fu dal desiderio di visitare e constatare di persona i grandi centri del monachesimo egiziano. In quel periodo, che durò fino al 399, fu testimone diretto della santa vita di quei monaci, la cui fama, fin dal tempo di Atanasio, si era già diffusa anche nel mondo occidentale. Ebbe modo così di osservare e di vivere in persona quella vita esemplare, spesso eroicamente sostenuta, di conoscerne i segreti e di assimilarne le esperienze.Quegli insegnamenti, derivati dagli incontri, dalle conversazioni, dai suggerimenti e dagli esempi di quei santi monaci troveranno rilievo in ben due opere, in cui egli trasmise quanto di bene aveva avuto modo di apprendere nel non breve periodo della sua permanenza in Egitto: si tratta delle sue Istituzioni cenobitiche e delle sue Conferenze spirituali.

Prenota il libro in Biblioteca

 

 

 

L'incarnazione del Verbo

di Atanasio (sant')

 La biografia di Atanasio è strettamente legata alla storia della controversia ariana. Il primo dato sicuro è la sua presenza al concilio di Nicea (325), come diacono al seguito del vescovo Alessandro di Alessandria, al quale succederà l'8 giugno del 328.

Nato quasi certamente ad Alessandria verso il 295, fu avviato in quella stessa città allo studio delle lettere umane e della teologia: i suoi scritti, infatti, rivelano una buona formazione letteraria e si ricollegano, nel modo di argomentare e di interpretare la Scrittura, allo spirito e al metodo della scuola teologica alessandrina risalente ad Origene attraverso Dionigi, Teognosto ed Alessandro. Alla giovinezza risale anche il suo primo contatto con i monaci del deserto e con Antonio, sebbene non possiamo affermare con sicurezza clic sia vissuto presso di loro come monaco. Se a tutto questo si aggiunge l'iniziazione alla politica ecclesiastica nel governo di una delle chiese più potenti del tempo, abbiamo i dati essenziali per ricostruire la sua fisionomia, che si rivelerà nel corso del suo lungo episcopato.

Prenota il libro in Biblioteca

 

Sermoni per il tempo di Natale

di Bernardo di Chiaravalle (san)

Il verbo che si fa breve, il verbo che si fa parola, la parola che si fa scrittura, la scrittura che si fa bacio. Il mistero dell'incarnazione è la prima rivelazione che Cristo ha fatto di sé a Bernardo, rivelazione che spiega la sua vocazione alla vita monastica, che sostiene il suo ministero di abate, che dà luce al suo compito di predicatore della parola e forza al ruolo di costruttore dell'Europa, diventando il punto sorgivo della sua contemplazione e del suo servizio alla Chiesa. Presentiamo qui l'arco dei sermoni per il tempo liturgico che abbraccia il mistero della natività fino alle tre manifestazioni dell'epifania: la nascita, il battesimo di Gesù e le nozze di Cana. In essi mentre si illumina il mistero del verbo immenso fatto bambino, della sua regalità del suo sacerdozio, viene alla luce il mistero della creatura umana creata a sua immagine e il mistero della Chiesa grembo della sua rigenerazione dalle fonti della misericordia. La teologia di Bernardo nasce dalla sua esperienza della liturgia nella comunità monastica e ad essa è rivolta, come pure è rivolta a tutti coloro che seguono il verbo incarnato con lo stesso cuore umile e appassionato del cantore di Maria.

Prenota il libro in Biblioteca
 

Sant'Agostino. Discorsi sul Natale e l'Epifania

di Mario Colavita

I 28 discorsi di S. Agostino sul Natale ed Epifania confermano lo zelo pastorale del vescovo nei confronti del suo gregge. Non solo carità pastorale e zelo si fondono insieme, ma Agostino comunica la passione per la Verità, la ricerca dell'amore e soprattutto l'umiltà nel perseguire l'itinerario verso Dio. Il mistero dell'incarnazione diventa così per il vescovo d'Ippona opportunità pastorale per ri-dire e ri-dare coraggio, speranza e robustezza di fede al popolo di Dio. La caratteristica prettamente pastorale dei discorsi ne fanno una valida istruzione di taglio catechetico e liturgico insieme, una perla di azione pastorale in cui traspare la sensibilità e la responsabilità del pastore nei confronti del suo gregge. Teologia e pastorale si fondono insieme in un linguaggio accessibile e comprensibile. Nei discorsi del Natale e dell'Epifania, possiamo scoprire un metodo pastorale che, partendo dal dato teologico - l'incarnazione e la nascita di Cristo, l'Epifania come manifestazione di amore e rendimento di grazie -, ci indirizza alla visione della nostra realtà con gli occhi della fede e del vangelo portandoci all'azione per il bene stesso della Chiesa e della sua autorealizzazione. I discorsi, perciò, vogliono rinvigorire il dono dell'amore di Dio che si fa carne, si dona e arricchisce l'esperienza umana ravvivandone l'orizzonte di fede e speranza.

Prenota il libro in Biblioteca
 

Attesa e gioia. Meditazioni sull'Avvento e sul Natale

di Karl Rahner

Dodici meditazioni che rivelano in modo impareggiabile il fondamento più intimo della teologia di Karl Rahner: la sua esperienza spirituale, l'impegno pastorale da cui egli è animato e la sua attenzione agli uomini del nostro tempo. Il volume raccoglie quattro meditazioni sull'Avvento, cinque sul Natale (una delle quali su santo Stefano) e tre sull'inizio del nuovo anno. Alla luce dell'esperienza umana, ogni pagina riporta in primo piano una parte del mistero nascosto in queste festività, il tutto presentato talvolta sotto una forma semplice, altre volte in maniera più speculativa e complessa, ma sempre con grande lucidità e precisione.

Prenota il libro in Biblioteca
 

Il mistero del Natale. Incarnazione e umanità

di Edith Stein

In questo breve testo, pubblicato postumo per la prima volta nel 1950 a Colonia, Edith Stein stende una profonda meditazione teologica, vibrante di sentimento, che segue il fascino del racconto biblico, dall'annuncio dei profeti al mistero della notte santa. La carmelitana convertita non si ferma però agli accenti poetici dell'iconografia natalizia. La via di Betlemme conduce al Golgota. Il presepio richiede da parte dell'uomo «di operare una scelta tra la luce e le tenebre». E qui la meditazione steiniana si allarga a una teologia dell'umanità intera. Un testo inedito per l'Italia. Un frammento di spiritualità del XX secolo.

Prenota il libro in Biblioteca
 

La tradizione del Natale nell'Oriente cristiano

 Intesa Sanpaolo ospita la più importante raccolta di icone russe in Occidente, da cui nasce la rassegna di minimostre tematiche Oriente Occidente con l’omonima collana editoriale.
Giovanna Parravicini introduce il tema del Natale con le sue molteplici simbologie, mentre Giuseppe Barbieri approfondisce la raffigurazione della Natività in Occidente, con diversi esempi illustrati. Il catalogo delle opere è a cura di I. Šalina, V. Sarab’janov e E.S. Smirnova.

Prenota il libro in Biblioteca
 

Avvento e Natale ambrosiano. Meditazioni liturgiche

di Claudio Fontana

 Il testo presenta la specificità della liturgia dell'Avvento-Natale ambrosiano. Percorre i testi liturgici propri (antifone, orazioni, prefazi) offrendo informazioni, spunti di riflessione e di meditazione. Il libro abbraccia ogni celebrazione del tempo di Avvento e di Natale nella propria peculiarità: le ferie prenatalizie, le diverse Messe festive, l'Ufficio delle Letture, le Lodi Mattutine, i primi e secondi Vespri delle Solennità, le ferie dell'Ottava di Natale e dopo l'Epifania.

Prenota il libro in Biblioteca
 

L' attesa. Storie per l'Avvento

di Michael D. O'Brien

 L'Avvento costituisce il periodo più buio dell'anno per coloro che vivono nell'emisfero settentrionale; un tempo in cui le cose che vivono sulla terra sembrano morire. Ma è anche una stagione nella quale apprendiamo nuovamente ad attendere con speranza, aspettando la fine dell'inverno e l'arrivo della primavera. La grazia particolare di questo periodo liturgico sta nel dare una nuova direzione ai nostri occhi e alle nostre orecchie, ridestando le percezioni del cuore e cercando con gli occhi del cuore colui che è la speranza di tutta l'umanità, Gesù nostro Signore. Sette storie, sette delicate riflessioni sull'Avvento. Un libro impregnato di speranza, scritto con la forza che caratterizza i romanzi di Michael D. O'Brien, capaci di toccare le corde più profonde del lettore senza abbandonarsi a sentimentalismi di sorta. In questo volume l'autore affronta anche il tema, a lui molto caro, della presenza del male nel mondo e ci mostra come esso sia, in fondo, privo di alcun reale potere.

Prenota il libro in Biblioteca
 

In nome della madre

di Erri De Luca

L'adolescenza di Miriam/Maria smette da un'ora all'altra. Un annuncio le mette il figlio in grembo. Qui c'è la storia di una ragazza, operaia della divinità, narrata da lei stessa. L'amore smisurato di Giuseppe per la sposa promessa e consegnata a tutt'altro. Miriam/Maria, ebrea di Galilea, travolge ogni costume e legge. Esaurirà il suo compito partorendo da sola in una stalla. Ha taciuto. Qui narra la gravidanza avventurosa, la fede del suo uomo, il viaggio e la perfetta schiusa del suo grembo. La storia resta misteriosa e sacra, ma con le corde vocali di una madre incudine, fabbrica di scintille. L'enorme mistero della maternità. Una lettura della storia di Maria che restituisce alla madre di Gesù la meravigliosa semplicità di una femminilità coraggiosa, la grazia umana di un destino che la comprende e la supera. De Luca al vertice della sua sapienza narrativa.

Prenota il libro in Biblioteca
 

 

 
 
Le registrazioni, i testi, i documenti e le immagini contenute nella presente piattaforma sono di esclusiva proprietà della Fondazione Centro Studi Campostrini. A norma di legge ne è vietato qualunque utilizzo, copia, alterazione e integrazione di tutto o di parte del materiale presentato. Le immagini delle persone presentate sono dati personali; non possono essere elaborate, utilizzate, inviate o trasmesse a terzi senza l'autorizzazione degli interessati (Regolamento (UE) 2016/79 del Parlamento europeo).
 
Ogni violazione sarà perseguita a norme di legge.

Realizzato e pubblicato dalla Fondazione Centro Studi Campostrini, dicembre 2020.