2017 2014

PARCHI D'ARTE CONTEMPORANEA

IN ITALIA

 

Presentazione
Disseminati lungo tutta la penisola, sono molti i parchi e i musei all’aperto di arte contemporanea che alla perizia artistica delle sculture uniscono la bellezza del paesaggio circostante. Creati da artisti o nati dalla passione di lungimiranti collezionisti (ma anche dall’iniziativa di amministrazioni locali intenzionate a valorizzare il territorio), questi parchi artistici hanno il doppio pregio di rendere fruibile la scultura in nuovo contesto, diverso da quello chiuso del museo, e di valorizzare il paesaggio nel quale sono immersi. Questi musei all’aperto si trovano, infatti, per la maggior parte in luoghi bellissimi e suggestivi e offrono un percorso esplicitamente progettato per unire le opere al contesto che le accoglie. Di seguito abbiamo selezionato e presentato alcuni tra i più belli tra i tanti parchi presenti in Italia. Quasi tutti sono accompagnati da un catalogo illustrato, che può essere visionato o preso in prestito presso la biblioteca della Fondazione Campostrini, così come l’unica guida ai parchi d’arte contemporanea in Italia oggi disponibile, l’Arte open air di Matilde Marzotto Caotorta.  

Come sempre, per muoversi all’interno del percorso si deve utilizzare lo scorrimento del mouse per spostarsi da una sezione all’altra in senso verticale, e cliccare sulle frecce laterali per gli approfondimenti (ove presenti).
Matilde Marzotto Caotorta
Arte open air. Guida ai parchi d'arte contemporanea in Italia

22 Publishing, 2007

Arte open air

Guida ai parchi d'arte contemporanea in Italia

Una guida attraverso i parchi e i giardini di scultura contemporanea italiani, per conoscere i giardini d'artista e le grandi collezioni di arte ambientale. Disseminati lungo tutta la penisola, i musei di questo tipo appaiono una realtà eterogenea per dimensioni, numero e fama degli artisti coinvolti. La guida è organizzata in tre sezioni, Nord, Centro e Sud Italia, e ciascuna è distinta da un colore differente in modo da renderne più agile la consultazione. Il volume contiene descrizioni dei musei e indicazioni utili per raggiungerli.

Prenota il libro in Biblioteca
ARTE  SELLA

 

Nel meraviglioso paesaggio incontaminato della Val di Sella, ogni estate si organizzano mostre ed eventi di livello internazionale. Un’esperienza imperdibile è la passeggiata lungo l’itinerario Artenatura, che sale lungo la valle per terminare all’apparizione della Cattedrale vegetale, a Malga Costa. Lungo il percorso si incontrano le opere degli artisti che, da vent’anni, ogni estate sono invitati a lavorare con materiali del bosco: sculture e installazioni straordinarie e semplicissime, fatte di sassi, foglie, rami intrecciati, terra. Opere allestite nel rispetto della natura e riconsegnate al ciclo delle stagioni che, nel corso del tempo, le trasforma e le consuma fino a riassorbirle completamente nell’ambiente naturale.

 

 

Corso Ausugum 55-57 - 38051 Borgo Valsugana (Tn)

http://www.artesella.it/

Percorso virtuale 

Arte Sella

Matilde Marzotto Caotorta
Arte open air. Guida ai parchi d'arte contemporanea in Italia

22 Publishing, 2007

Arte open air

Guida ai parchi d'arte contemporanea in Italia

In Val di Sella, nel comune di Borgo Valsugana, in provincia di Trento, è nata nel 1986 Arte Sella, un'iniziativa volta a promuovere l'arte contemporanea nel contesto naturale. Lungo i sentieri tra i boschi, o nei pressi di una vecchia stalla, si incontrano opere d'arte realizzate con materiali naturali: foglie, legno, sassi, fiori... creazioni effimere spesso destinate a scomparire. Molte di queste infatti, realizzate nel corso di questi venticinque anni, sono "ritornate" alla natura, e ne rimane solo la documentazione fotografica. Ma l'intervento di ciascuno degli artisti che ha partecipato al progetto, ha contribuito a rafforzarlo, e a rendere reale la possibilità di intervenire delicatamente nella natura, e sempre a suo favore. Negli anni questo progetto si è dimostrato occasione di importanti interventi artistici, ma anche elemento di sviluppo del territorio circostante. Grazie alla presenza di Arte Sella la valle ha assunto una connotazione particolare: accanto alle bellezze del luogo, l'incontro con le opere offre ai visitatori sensazioni e emozioni ineguagliabili. Più di 150 artisti, provenienti da diverse nazioni, hanno collaborato con Arte Sella: Claudio Costa, Nils-Udo, Giuliano Mauri, Peter F. Strauss, Patrick Dougherty, Dominique Bailly, Bob Verschueren, Chris Drury, Alan Sonfist, Marinette Cueco, Francois Méchain, Jaakko Pernu, e molti altri ricordati in questo volume.

Prenota il libro in Biblioteca
PARCO DEL SOJO
 

 “Le pietre incominciarono a perdere durezza e la rigidità che sono loro proprie pian piano a intenerirsi, e intenerite a prendere forma. Ben presto crebbero, assumendo l’aspetto di una materia, più docile in un certo senso vi si poteva intravedere la forma umana.”
Ovidio, Metamorfosi, I

Ci sono dei luoghi sulla terra che sono il simbolo di un modo di vivere e pensare particolare. Così, dove la pietra diventa scenario che si erge maestoso a contrastare il respiro del vento o ad esaltare le ombre della notte, convivono da sempre esseri fantastici ed altri reali ed altri ancora quasi come spiriti guardiani di un mondo incantato.

La sequenza incredibile di opere d’arte che s’incontrano nel percorso del Parco di Sojo ha dello stupefacente: questa è una zona che la tradizione popolare vorrebbe abitata dalle streghe, le venete strie, ma oggi la magia è quella dell’arte che ci spinge a ri-vedere e ri-visitare l’ambiente con occhi e spirito nuovi. La vera magia è questa capacità di ri-creare: ricreare lo spirito, innanzitutto, la mente, e non solo.

 

 


Contrada Covolo - Lusiana - Vicenza 

www.parcodelsojo.it

Parco del Sojo


Parco del Sojo. Arte e natura

2006

Parco del Sojo

Arte e natura

Il Parco del Sojo si trova nel comune di Lusiana (Vi), più precisamente nella frazione di Covolo, verso l'estremità meridionale dell'altipiano di Asiago. Si tratta di un'oasi verde dove sono presenti circa una sessantina di installazioni scultoree lungo percorsi pedonali, opere realizzate da vari artisti di fama internazionale.

Prenota il libro in Biblioteca
Severino Morlin
Sculture al Parco del Sojo

2007

SCULTURE AL PARCO DEL SOJO

Le mie opere inserite nel “Parco del Sojo” Arte e Natura assumono un significato particolare, in un contesto unico.
L'uso di materiali diversi quali il bronzo, il gres, il ferro, la pietra è segno di versatilità ma è anche un continuo mettersi in gioco, un trovare stimoli nuovi.
Ogni opera ha una storia singolare, una sua identità, è un piccolo mondo compiuto che si inserisce in un sito di continua evoluzione.
Ogni opera di per sé ha una collocazione ideale, uno spazio più o meno definito che la esalta oppure la opprime.
Nel parco ho collocato le mie opere facendo attenzione alle preesistenze, alla morfologia del terreno, alla presenza di siepi, muretti di pietra a secco, di alberi dalle piccole o grandi fronde, agli sfondi che di volta in volta si tramutano in altrettante quinte di palcoscenico. La natura ha il potere di tramutare le cose e renderle appetibili o anche mortificarle a seconda del lento passare del tempo, delle stagioni, della luce che in particolari periodi dell’anno o momenti della giornata regala sensazioni irripetibili al visitatore …

Prenota il libro in Biblioteca
IL GIARDINO DI DANIEL SPOERRI

 “Questo è uno dei motivi conduttori di questo giardino: collocare le opere nella Natura con tutta la cautela possibile e volere che esse non sovrastino in modo monumentale ed egocentrico.”
Daniel Spoerri

 

Nel parco di 16 ettari si incontrano insidie e tracce magiche disseminate nei sentieri.

 

La natura rigogliosa e i segni dell’uomo instaurano un rapporto fecondo ora armonico, ora teso; durante la passeggiata in questo angolo del monte Amiata si ha così l’opportunità di osservare una straordinaria varietà di flora, di punti di vista sul paesaggio che hanno stimolato gli interventi artistici sotto la regia di Spoerri. Vi sono installate più di 100 opere, alcune del maestro, altre di suoi celebri amici (Tinguely, Aeppli, Paik, Barni, Soto ecc.) o di artisti la cui poetica si integra alla sua in una grande metafora dell’esistenza. Prevale il bronzo in eccellenti fusioni delle fonderie artistiche specializzate (Pietro Caporella e in seguito Walter Vaghi), ma non solo.

 

 
IL GIARDINO DI DANIEL SPOERRI 
Località Pescina - Seggiano (GR)

http://www.danielspoerri.org/ 

Il Giardino di Daniel Spoerri

 

Daniel Spoerri: Non Solo Eat Art

Il Giardino di Daniel Spoerri


Gli Ori, 2003

Il Giardino di Daniel Spoerri

Siamo giunti alla quinta edizione del catalogo delle opere presenti nel Giardino di Daniel Spoerri, tetimoni di un’attività continua, e talvolta frenetica, che ha donato a questo spazio un’atmosfera organica e iniziatica, frutto di una regia dai connotati ora drammatici e violentemente liberatori, ora, a riequilibrare i toni, ironici e divertenti. […] Questo volume non poteva allora che aprirsi con la raccolta degli scritti di Daniel Spoerri che raccontano, come un diario, gli stati d’animo e le vicende di questa avventura iniziata nel 1989, con l’acquisto del Giardino, o meglio, secondo il nome originario, del Paradiso. Nel decennio in cui vi ha vissuto, l’artista ha allestito qui un ampio studio, straboccante dell’immaginaria catena genetica spoerriana del mercato delle pulci, dal quale sono uscite opere destinate a esposizioni importanti come la retrospettiva del Museo Tinguely a Basilea …

Prenota il libro in Biblioteca

FATTORIA CELLE
 

A circa cinque chilometri da Pistoia, sulle colline di Santomato, la Fattoria di Celle, splendida villa storica, è uno spazio dedicato all’arte contemporanea veramente unico. Nei grandi terreni annessi alla villa è nato negli anni, per volere del proprietario Giuliano Gori, un vero e proprio parco romantico contemporaneo che ospita una delle più originali e importanti collezioni di arte ambientale del mondo. 

Alcuni tra i maggiori artisti della scena contemporanea internazionale, tra i quali Morris, Serra, Burri, Karavan, Poirier, Abakanowicz, Long, Sol LeWitt , Melotti, Vedova, Paolini, Parmigiani, Mattiacci, Poirier, Hopenheim e molti altri, hanno pensato e realizzato, appositamente per questo ambiente, le loro opere, in un continuo dialogo fra arte e natura. Protagonista della scena artistica italiana e internazionale, Celle è il fiore all'occhiello di una delle aree più vitali e innovative del panorama dell'arte contemporanea. 

 

FATTORIA CELLE 


Via Montalese,  7 -  Santomato (Pistoia) 

http://www.goricoll.it/

Fattoria Celle

Fattoria di Celle. Collezione Gori

Un percorso nell'arte ambientale

A partire dalla primavera del 1970 la collezione di arte contemporanea, iniziata dalla famiglia Gori nell’immediato dopoguerra, è stata trasferita da Prato alla Fattoria di Celle con il preciso obiettivo di realizzarvi l’ambìto progetto di arte ambientale, accarezzato ormai da tempo. Difficile immaginare l’esistenza di un’altra sede più adatta allo scopo.

Fin dal XVII secolo, la proprietà, con i suoi edifici e gli spazi all’aperto, come il grande parco e il vasto uliveto circostante, ha mostrato la sua naturale vocazione a ospitare istallazioni d’arte, tuttora ben testimoniata dai numerosi manufatti realizzati nel corso dei secoli …

Prenota il libro in Biblioteca

 

SELVA DI SOGNO
 

A pochi chilometri da Siena c'é un bosco magico con 150 sculture di pietra. Un'esperienza davvero unica per gli amanti dell'arte e della natura.

 Sono le sculture di Deva Manfredo, realizzate accostando tra loro pietre naturali, senza tagliarle o scolpirle, senza incollarle o cementarle, ma utilizzando solo l'equilibrio e la gravità, e interpretando la loro vocazione di forma e di colore.

Le opere si trovano in un piacevole bosco di querce, attraversato da un percorso ad anello e da una miriade di sentieri che nascondono sorprese continue

 

SELVA DI SOGNO 


Via Montalese,  7 -  Santomato (Pistoia) 



Selva di Sogno

 

 

 

 
PARCO DELLA SCULTURA IN ARCHITETTURA
 

Il Parco della Scultura in Architettura è un parco della città di San Donà di Piave noto a livello internazionale grazie a studiosi ed appassionati di arte e architettura. Dal 1991 ospita sculture di artisti e architetti contemporanei di fama internazionale, formando un vero ed unico museo all'aria aperta, visitabile a qualunque ora del giorno e della notte. Tra le opere presenti, quelle di Bruno Munari, Riccardo Dalisi, Aldo Rossi, Alberto Campo Baeza, Alessandro Mendini, Toni Follina, Sol Lewitt, Riccardo Licata, Mauro Staccioli, AG Fronzoni, Marco Ferreri, Bandiera & Tessari, Gabriele Basilico. Il loro numero dcresce di anno in anno grazie al lavoro dell'associazione ARCH+ART. Nell'area adiacente il parco è presente un edificio progettato dall'architetto Alvaro Siza. Il Parco è liberamente visitabile tutto l’anno e nel periodo estivo ospita manifestazioni ed eventi culturali (letture, cineforum, un festival di musica acustica).

 

Parco della Scultura in Architettura

San Donà di Piave 

Visualizza le opere

Percorso Virtuale

Parco della Scultura in Architettura

 

 

 

 

 

 

 
 
Le registrazioni, i testi, i documenti e le immagini contenute nel presente filmato sono di esclusiva proprietà della Fondazione Centro Studi Campostrini. A norma di legge ne è vietato qualunque utilizzo, copia, alterazione e integrazione di tutto o di parte del materiale presentato. Le immagini delle persone presentate sono dati personali; non possono essere elaborate, utilizzate, inviate o trasmesse a terzi senza l'autorizzazione degli interessati (D.lgsl. n 196/2003).
 
Ogni violazione sarà perseguita a norme di legge.

Realizzato e pubblicato dalla Fondazione Centro Studi Campostrini, giugno 2016.