2017 2014
UN'UNITA' RICOMPOSTA?
Presentazione
La Riforma protestante del XVI secolo ebbe luogo in un’età ricca di rivolgimenti, in cui parecchi movimenti vennero a svilupparsi simultaneamente. Il Rinascimento rivolse l’interesse degli uomini dal cielo alla terra, mentre le scoperte geografiche ampliarono gli orizzonti del mondo conosciuto. Contemporaneamente, l’affermarsi delle monarchie nazionali indebolì il Sacro Romano Impero e minò la teocrazia papale. Intanto il sistema corporativo delle “Arti” medievali veniva disgregato dall’individualismo economico del capitalismo emergente. In mezzo a tutto questo fermento, ecco che la Riforma venne ad infrangere la struttura monolitica della Chiesa. In occasione dell’anniversario dei 500 anni della Riforma avviata da Lutero, la Fondazione Campostrini propone un ciclo di quattro incontri, coordinati dal prof. Pier Angelo Carozzi, docente di Storia della religione presso l’Università di Verona.
Di seguito riportiamo un elenco di libri con l’aiuto dei quali è possibile approfondire gli eventi e i protagonisti di quell’epoca. La prima sezione raccoglie i testi che offrono un panorama dei passaggi storici, degli eventi e dei movimenti religiosi, sociali e politici protagonisti degli anni che hanno condotto alla Riforma e alla Controriforma. La seconda sezione è dedicata alla figura di Lutero, visto attraverso una serie di biografie che ne mettono in luce aspetti positivi e ombre. La terza sezione è invece dedicata ad una delle imprese maggiori di Lutero: la traduzione della Bibbia in tedesco, pubblicata per la prima volta nel 1534. Presso la nostra Biblioteca è possibile visionare una ristampata a colori, che, prendendo a riferimento una preziosa copia dell'originale, mostra tutto lo splendore della pubblicazione cinquecentesca, impreziosita dalla calligrafia meticolosa, dagli elaborati capilettera e dalle raffinatissime incisioni a colori della bottega di Lucas Cranach. La sezione successiva raccoglie la traduzione italiana dei testi principali di Lutero: dalle 95 tesi - che il frate agostiniano Lutero appese, come allora era d’uso, alla porta della chiesa del castello di Wittenberg, in vista di una pubblica discussione -, ad alcuni scritti minori dedicati al “Padre Nostro” e alla mortalità dell’uomo. L’ultima sezione raccoglie un gruppo di saggi di riflessione, per lo più ecumenica, sulla riforma avviata da Lutero. Tra questi segnaliamo il libro di Papa Francesco: Dialogo sulla fede. Un colloquio atteso da cinquecento anni; libro che nasce da un incontro storico preciso: la visita (31 ottobre 2016) di papa Francesco a Lund, in Svezia, per la celebrazione ecumenica in vista del V centenario della Riforma luterana. Visita voluta per riannodare i fili di un dialogo lungamente spezzato e che nell’ultimo secolo ha cercato di ricucire il lavoro dell’ecumenismo.
Come sempre, tutti i libri sono reperibili presso la Biblioteca della Fondazione Campostrini.
Immagine

L’immagine di apertura è tratta da un affresco che si trova su un'ampia parete laterale, spezzata da una porta con vano, nella Dorfkirche di Alt-Staaken, nel quartiere di Berlin-Spandau. L’opera, inaugurata nel 2002, è stata realizzata dal pittore Gabriele Mucchi ed è stata intitolata, con bene augurante auspicio ecumenico, Versoehnte Einheit, ovvero "Unità ricomposta". A differenza delle tradizionali immagini che commemorano i Padri della Riforma, quest’opera affianca, a quanti ruppero con Roma, coloro che le rimasero fedeli, ma che, in quanto sia "romani" che "evangelici" chiedevano con insistenza una attesa riforma. Un’immagine che, nel solco della prospettiva aperta dal Concilio Vaticano II, invita a un leale ed operoso dialogo ecumenico di apertura e riconciliazione tra le confessioni cristiane, nate dalla Riforma avviata da Lutero nel 1517.

STORIA DELLA RIFORMA
Lucia Felici
La Riforma protestante nell'Europa del Cinquecento

Carocci, 2017

La riforma protestante nell'Europa del Cinquecento

http://www.centrostudicampostrini.it/biblioteca-scheda.php?numero_libro=73184La Riforma protestante cambiò il volto dell'Europa e il corso della storia mondiale. Dalla protesta di Martin Lutero nel 1517 nacquero nuove Chiese, Stati, idee, valori che trasformarono radicalmente il quadro tradizionale della società cristiana e che si pongono all'origine del mondo moderno. Lungo e difficile è stato il processo di cambiamento, costellato da guerre, persecuzioni, controversie. Ma l'affermazione di principi per noi fondamentali, quali la libertà, la tolleranza, la convivenza confessionale, la secolarizzazione dello Stato e della società, è frutto di tale cammino. Il volume ne ricostruisce la genesi, illustrando la storia della Riforma protestante nei suoi aspetti dottrinali, politici, sociali, culturali, nella sua articolazione confessionale e nella sua estensione europea. Una particolare attenzione è dedicata all'Italia, dove il movimento riformatore fu fenomeno di grande rilievo, benché di breve durata. Scopo dell'autrice è offrire un quadro sintetico ma completo della Riforma.

Prenota il libro in Biblioteca
Roland H. Bainton
La Riforma protestante

Einaudi, 2000

La Riforma protestante

Questa breve storia della Riforma protestante è opera di un grande storico americano, che ha dedicato approfonditi studi a quell'evento, redigendo inoltre una monografia di particolare rilievo su Lutero. Condotta sulla base di un'informazione e di una preparazione che Delio Cantimori ha definito nella prefazione «impareggiabile», quest'opera studia la rivoluzione religiosa che la Riforma di fatto costituí, considerandone altresí le implicazioni politiche, culturali, economiche e sociali. E la studia non in relazione a una di quelle tendenze o di quelle chiese in cui essa si articolò o cristallizzò, ma nella sua unità e nella sua molteplicità al tempo stesso. Cosí, accanto al luteranesimo vien dato adeguato rilievo all'esperienza svizzera, venata di umanesimo in Zwingli e sistemata poi universalisticamente dal francese Calvino; al carattere peculiare della corruzione della Chiesa anglicana; a movimenti, come l'anabattismo di Thomas Müntzer, che toccarono soprattutto artigiani e contadini o che, come quello sociniano, tanto influirono sullo svolgimento delle idee dei secoli successivi. Bainton, studioso e abile narratore, ci ha dato cosí una storia viva, documentata e al tempo stesso appassionata, un libro di studio e, insieme, di grande lettura.

Prenota il libro in Biblioteca
Rolf Decot
Breve storia della Riforma protestante

Queriniana, 2007

Breve storia della riforma protestante

Una presentazione chiara e sintetica del movimento che prese avvio da Martin Lutero e a cui s'ispirarono poi altri Riformatori protestanti, come Zwingli, Calvino, gli anabattisti e gli spiritualisti. Ne venne segnata tutta un'epoca, gravida di cambiamenti profondi per la vita ecclesiale, politica e sociale del Vecchio Continente e del mondo intero, i cui effetti in parte si fanno sentire sino ad oggi.

Prenota il libro in Biblioteca
Massimo Firpo
Riforma protestante ed eresie nell'Italia del Cinquecento

Laterza, [2014]

Riforma protestante ed eresie nell'Italia del Cinquecento

Un profilo storico

http://www.centrostudicampostrini.it/biblioteca-scheda.php?numero_libro=73182Nell'Italia del Cinquecento, divisa tra lo splendore delle corti e delle arti e la tragedia delle guerre e delle pestilenze, nuove dottrine religiose diffondono gli umori inquietanti del dubbio e della ribellione, insieme con le speranze di un profondo rinnovamento. Il fervore del dissenso e della libera critica percorre strati sociali d'ogni condizione, tocca il vertice e la base ecclesiale della cattolicità, investendo tanto le dottrine teologiche quanto le pratiche religiose quotidiane.

Prenota il libro in Biblioteca
MARTIN LUTERO
Walter Kasper
Martin Lutero: una prospettiva ecumenica

Queriniana, 2017

Martin Lutero

Una prospettiva ecumenica

Nel 2017 si commemorano i cinquecento anni dalla Riforma protestante. "Molti cristiani si aspettano giustamente che quell'anniversario ci faccia fare un passo in avanti, sul piano ecumenico, verso l'obiettivo dell'unità", scrive Kasper all'inizio del suo saggio su Lutero. Anziché proiettare i propri desideri o preoccupazioni sulla figura del Riformatore - sottolinea Kasper -, occorre liberare Lutero dalla monopolizzazione di interessi di parte, tanto di ieri quanto di oggi. Bisogna porsi serenamente in ascolto di un Lutero a noi alieno: il mondo cui apparteneva e il messaggio che annunciava si ponevano al crinale fra l'epoca medievale e l'età moderna. Eppure, una volta attivata questa capacità di ascolto, si scoprirà quanto sia rilevante il discorso di Lutero. Si noterà, per esempio, che "il messaggio della misericordia di Dio era la risposta al suo problema e al suo bisogno personale, come pure agli interrogativi del suo tempo", e che lo è nondimeno "ai segni dei tempi e alle pressanti domande di molte persone di oggi".

Prenota il libro in Biblioteca
Guido Dall'Olio
Martin Lutero

Carocci, 2017

Martin Lutero

La Riforma protestante, nata dal pensiero e dall'opera di Martin Lutero, è senza dubbio uno dei più importanti cambiamenti che il cristianesimo ha attraversato dalle origini ai giorni nostri e che hanno profondamente influenzato la storia europea. L'autore presenta la vicenda biografica di Lutero in un breve profilo per il largo pubblico. Un'occasione per comprendere le implicazioni più profonde e durature della Riforma iniziata con le sue novantacinque tesi. Di particolare interesse è la rassegna delle interpretazioni della figura di Lutero, con una specifica attenzione alla cultura italiana, che chiude il volume.

Prenota il libro in Biblioteca
Mario Dal Bello
Lutero: l'uomo della rivoluzione

Città Nuova, 2017

Lutero

l'uomo della rivoluzione

A 500 anni dall’inizio della Riforma che prende le mosse da Martin Lutero (1517), il testo racconta, con taglio narrativo ma documentato, le varie fasi degli anni fecondi di questa autentica rivoluzione che ha cambiato il volto dell’Europa. Dall’esperienza in convento, ai dibattiti sulle indulgenze, dallo scontro con Roma e l’Impero sino alla scomunica e poi al matrimonio, fra traumi sociali e politici, si dipana l’avventura umana e spirituale del Riformatore con eventi sovente drammatici.
 
Il testo chiude con l’ammissione da parte di papa Adriano VI delle “colpe” della Chiesa romana e con il matrimonio di Lutero che lo porta alla stabilità di pastore a Wittemberg e di padre del protestantesimo, intorno al 1524.

Prenota il libro in Biblioteca
Federico A. Rossi di Marignano
Martin Lutero e Caterina von Bora: il riformatore e la sua sposa


Ancora, 2013

Martin Lutero e Caterina von Bora

Il riformatore e la sua sposa

"Una 'biografia doppia' in cui l'autore intreccia - come in un romanzo - la vita di un protagonista della storia europea e quella della moglie, rievocando luoghi, personaggi, vicende e voci di un periodo storico che ha segnato la nascita dell'Europa moderna e il volto del cristianesimo come lo conosciamo oggi. Della vita di Caterina, a differenza del celebre marito, rimangono pochissime testimonianze oltre agli scritti di Lutero stesso e di qualche contemporaneo. Fu però una figura tutt'altro che marginale: in ventuno anni di vita in comune, l'ex monaca diede al marito sei figli; collaborò con lui come confidente e, in sua assenza, come alter ego, sovrintendendo da imprenditrice alla gestione dell'ex convento agostiniano di Wittenberg, dove ospitò alla tavola familiare professori, studenti e visitatori illustri. La prosa chiara e documentata e il particolare taglio narrativo dell'opera guidano il lettore a conoscere la figura e il pensiero di Lutero e a coglierne la profonda religiosità." (Giovanni Paolo II)

Prenota il libro in Biblioteca
Angela Pellicciari
Martin Lutero: il lato oscuro di una rivoluzionario

Cantagalli, 2016

Martin Lutero

il lato oscuro di una rivoluzionario

Con questo Libro l'autrice si propone di esaminare la validità delle ragioni del pensiero filo-protestante. Lo fa a partire dai documenti, analizzando da vicino gli scritti di Lutero - anche quelli che stampa e manuali guardano con serena distanza -, puntando a far emergere le idee forti del credo luterano a partire dall'analisi puntuale dei testi. L'autrice non si occupa del Lutero privato perché il fondatore della riforma e' un uomo pubblico e le sue idee, le sue azioni ed i suoi scritti hanno provocato enormi ricadute, con implicite, quanto logiche ed inesorabili, conseguenze. Da questo lavoro emerge una verità scomoda e non raccontata dalla storiografia ufficiale, una verità a tinte forti che mette in risalto le incongruenze e gli aspetti meno conosciuti del pensiero di Lutero e della riforma.


Prenota il libro in Biblioteca
La Bibbia di Lutero
The Luther Bible of 1534

Taschen, 2016

The Luther bible of 1534

La Bibbia di Lutero, pubblicata per la prima volta nel 1534, non fu solamente una pietra miliare nel settore della stampa, ma rappresentò un evento cruciale nella storia mondiale. Dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'umanità, la traduzione in tedesco di Lutero, realizzata a partire da testi in ebraico e greco antico, consentì per la prima volta a un pubblico laico di poter accedere alla Bibbia e fornì una fonte di consultazione stampata a una nuovissima branca del Cristianesimo: il Protestantesimo. In questa scrupolosa ristampa in due volumi, sono presentati sia il Nuovo sia il Vecchio Testamento dell'opera di Lutero. Stampata a colori prendendo a riferimento una preziosa copia dell'originale, questa Bibbia rivela appieno lo splendore della pubblicazione cinquecentesca, impreziosita dalla calligrafia meticolosa, gli elaborati capilettera e le raffinatissime incisioni a colori della bottega di Lucas Cranach. La pubblicazione si fregia del competente contributo di Stephan Füssel, direttore dell'Istituto per le scienze del libro presso la Johannes Gutenberg University di Magonza, che ha curato le dettagliate descrizioni delle illustrazioni e ne ha firmato l'introduzione, incentrata sull'analisi della vita di Lutero e del significato dirompente della sua Bibbia.


Prenota il libro in Biblioteca

Franco Buzzi
La Bibbia di Lutero

EMI, 2016

La Bibbia di Lutero

«Non è esagerato affermare che Martin Lutero ebbe, durante tutta la sua vita, un'unica passione: la Bibbia. Fin da giovane cercò infatti risposte ai problemi di ordine morale e spirituale nella Sacra Scrittura, coltivandone la comprensione anche attraverso l'approfondimento delle lingue antiche in cui era redatta, il che lo condusse ben presto all'esigenza di tradurre in volgare, per la comunità dei credenti, l'Antico e il Nuovo Testamento.


Prenota il libro in Biblioteca
Opere di Lutero
Martin Lutero
Le 95 Tesi

Garzanti, 2016

Le opere di Lutero

Le 95 tesi di Lutero sono uno dei testi fondamentali della cristianità. La loro affissione al portale della cattedrale di Wittenberg, il 31 ottobre 1517, segna il distacco dalla chiesa di Roma e, di fatto, l'inizio della Riforma religiosa luterana. In aperta polemica con la pratica delle indulgenze e delle opere devote largamente accolta e caldeggiata dalla chiesa cattolica, Lutero sostiene che l'unica via per la salvezza dell'uomo è la grazia di Dio. Questo libro è uno strumento per ricostruire un momento chiave della storia dell'Europa.


Prenota il libro in Biblioteca
Giuseppe Alberigo (a cura di)
Sola grazia: i testi essenziali della Riforma protestante

Garzanti, 2017

Sola grazia

I testi essenziali della Riforma protestante

La Riforma religiosa luterana, iniziata nell'ottobre del 1517 con l'affissione delle 95 tesi di Lutero sul portale della cattedrale di Wittemberg, non è solo la più dolorosa lacerazione nella storia del Cristianesimo, ma anche uno dei fattori all'origine della modernità. In questo volume, curato e presentato da Domenico Segna, Giuseppe Alberigo ha raccolto gli scritti più importanti, in materia di fede e morale, dei padri della Riforma, che ne hanno guidato e indirizzato i primi passi: da Lutero a Melantone, da Zwingli a Calvino, da Vergerio a Ochino e Socini. "Sola grazia" rappresenta uno strumento essenziale per comprendere i concetti fondamentali della teologia luterana: il riconoscimento della Bibbia come unica norma in materia di fede, il rifiuto del magistero ecclesiale in nome del sacerdozio universale dei credenti, il libero esame della Scrittura, in cui l'individuo è assistito direttamente dallo Spirito Santo.

Prenota il libro in Biblioteca
Martin Lutero
«Cambiate il vostro modo di pensare»: esortazione ai cristiani (Romani 12-15)

San Paolo, 2017

«Cambiate il vostro modo di pensare»: esortazione ai cristiani (Romani 12-15)

Uno dei testi principali della tradizione protestante, tratto dal commento di Lutero alla lettera ai Romani di san Paolo. Un'esortazione - ancora oggi di grande attualità - al popolo cristiano che deve seguire radicalmente il Vangelo. Sono pagine da cui il grande tema luterano della grazia di Dio che salva l'uomo si coniuga con l'invito all'uomo di ogni tempo affinché cambi vita e risponda alla grazia con il cambiamento della propria esistenza. Noi siamo donne e uomini nuovi, annuncia Lutero, grazie al Vangelo di Cristo che ci è stato dato: comportiamoci di conseguenza, mutando le nostre relazioni all'interno della Chiesa e come testimonianza per il mondo.

Prenota il libro in Biblioteca
Martin Lutero - Erasmo da Rotterdam
Varcare con Cristo l'ultima soglia. L'arte del "ben morire" tra Riforma e Umanesimo

Paoline, 2017

Varcare con Cristo l'ultima soglia

L'arte del "ben morire" tra Riforma e Umanesimo

Uniti nel proporre un cristianesimo rinnovato, Lutero ed Erasmo appaiono in questo volume impegnati nell'offrire all'uomo, angosciato davanti alla fine imminente, solide basi cristiane di consolazione e di fiducia. I due teologi mettono a nudo le preoccupazioni, lo smarrimento, ma anche la speranza e la fiducia incrollabile in Cristo, da loro stessi avvertiti nel disporsi a «varcare l'ultima soglia». Con linguaggi diversi - più pastorale quello di Lutero, più filosofico-teologico quello di Erasmo - entrambi additano all'uomo in fin di vita l'icona del Redentore crocifisso, vincitore della morte, e quella incoraggiante della «comunione degli angeli e dei santi», partecipi nel suggerire l'unica vera fonte di beatitudine nell'ora finale: l'incrollabile fiducia nella misericordia del Padre, da chiedere con insistenza nella preghiera.

Prenota il libro in Biblioteca
Ricomporre l'unità
Papa Francesco
Dialogo sulla fede: un colloquio atteso da cinquecento anni

San Paolo, 2016

Dialogo sulla fede

Un colloquio atteso da cinquecento anni

"Dialogo sulla fede" nasce da un incontro storico preciso: la visita (31 ottobre 2016) di papa Francesco a Lund, in Svezia, per la celebrazione ecumenica in vista del V centenario della Riforma luterana. La visita riannoda i fili di un dialogo lungamente spezzato e che il lavoro dell'ecumenismo ha cercato di ricucire nell'ultimo secolo. La voce di Lutero e quella del papa si alternano e si confrontano sui temi chiave del cristianesimo: la fede, la speranza, la carità, la Chiesa, lo Spirito Santo, il Padre Nostro... Una parola del Riformatore, tratta dalle sue molte opere, è accostata a una del Papa, così da offrire al lettore la possibilità di avvicinarsi a uno dei momenti decisivi della storia cristiana. Un libro per scoprire qualcosa di più del pensiero e della spiritualità di Lutero e per capire quali sono gli spazi del dialogo ecumenico tra cattolici e protestanti.

Prenota il libro in Biblioteca
Dorothea Sattler, Volker Leppin
Riforma 1517-2017: prospettive ecumeniche

Queriniana, 2016

Riforma 1517-2017

Prospettive ecumeniche

È il testo-guida per la ricorrenza dei cinquecento anni della Riforma nel 2017. Un contributo decisivo, cattolico e protestante, per confrontarsi in modo critico e costruttivo su cosa va inteso oggi per "Riforma". Il saggio è l'esito di uno studio pluriennale del Gruppo ecumenico di lavoro formato da teologi evangelici e cattolici nelle aree di lingua tedesca, la cui ricezione ha un respiro e una valenza internazionale.

Prenota il libro in Biblioteca
Angelo Maffeis
Teologie della Riforma: il Vangelo, la Chiesa e i sacramenti della fede

Morcelliana, 2004

 

Teologie della Riforma

Un'introduzione alla teologia della Riforma che indaga il pensiero dei padri della Riforma protestante, da Lutero a Zwingli, in rapporto ai temi della giustificazione per fede, la libertà del cristiano, il sacerdozio universale, la Chiesa.

Prenota il libro in Biblioteca

Bernard Sesboüé
Le opere e la grazia:  il dibattito sulla salvezza da Lutero al Concilio di Trento

EDB, 2015

Le Opere e la grazia

Il dibattito sulla salvezza da Lutero al concilio di Trento

La giustificazione per grazia mediante la fede è il tema simbolico del conflitto che separa cattolici e luterani al tempo della Riforma. Nel contesto dell’imponente traffico europeo delle indulgenze, che porterà nel 1517 alle 95 tesi di Wittenberg, Lutero costruisce la sua teologia sull’antagonismo tra il peccato e la giustizia e considera sullo stesso piano la giustificazione mediante la Legge, confutata da san Paolo, e la giustificazione impossibile mediante le opere. La rottura con Roma non avviene però su questo fronte, ma anzitutto su quello dell’autorità della Chiesa e del papa, temi sui quali il monaco agostiniano sarà portato a radicalizzare le sue posizioni – e a essere sospettato di eresia – appesantendo così il suo dossier dottrinale. «Con Lutero – scrive Sesboüé – il cristianesimo del medioevo passa all’epoca moderna. Ora che i testi diventano accessibili grazie alla stampa, questo cristianesimo si giustifica ricorrendo alle sorgenti della fede. Il ritorno ai testi antichi, caro al rinascimento, per lui diventa ritorno alla Bibbia, e in essa fa risaltare l’aspetto esistenziale della rivelazione».

Prenota il libro in Biblioteca


Marco Vannini
Contro Lutero e il falso evangelo

Lorenzo de' Medici Press , 2017

Contro Lutero e il falso Evangelo

L'evangelo è l' annuncio della realtà dello spirito, luce divina presente nell'uomo completamente distaccato dalla propria egoità psichica. Espresso pienamente dalla filosofia classica, l'evangelo è stato ripreso nella mistica cristiana, ed è lì che Lutero l'ha incontrato, ribaltandone però completamente il senso. Partendo proprio dalla mistica medievale germanica, questo libro mostra il rovesciamento dell'evangelo operato dal Riformatore. Col suo odio per la filosofia, esaltando il sentimento particolare e negando la ragione universale, la teologia luterana gonfia ipertroficamente l'ego ed eleva al massimo grado quella menzogna che di ogni teologia è costitutiva essenziale. Oggi, a cinquecento anni della Riforma protestante, mentre il mondo laico saluta in Lutero il fondatore di quell'individualismo in cui vive, le Chiese celebrano in lui un cristianesimo del mero sentire, senza spirito e senza verità: "non credenti" e "credenti" finalmente uniti nella negazione dell'evangelo.

Prenota il libro in Biblioteca
Franco Ferrarotti
Attualità di Lutero: la Riforma e i paradossi del mondo moderno 

EDB, 2017

Attualità di Lutero

La riforma e i paradossi del mondo moderno

Lutero non è moderno, ma neppure medievale. Apre un modo nuovo di percepire e vivere l’esperienza religiosa come esperienza di verità che coinvolge direttamente, senza intermediari – e, per questa ragione, drammaticamente – la persona del credente. Lutero, soprattutto, comprende il paradosso dell’epoca moderna: la fede è un vincolo – una servitù, un inchinarsi – e pur tuttavia, anche nel senso della laica progettualità positiva, è la radice della libertà intesa come processo dinamico. La stessa posizione dell’uomo è bivalente, poiché egli è libero e nello stesso tempo servo, non può esistere senza libertà, ma modi e forme di liberazione possono approdare alla più totale schiavitù: alla colonizzazione interiore e alla proletarizzazione dell’anima.

Prenota il libro in Biblioteca

 

 

 
 
Le registrazioni, i testi, i documenti e le immagini contenute nella presente piattaforma sono di esclusiva proprietà della Fondazione Centro Studi Campostrini. A norma di legge ne è vietato qualunque utilizzo, copia, alterazione e integrazione di tutto o di parte del materiale presentato. Le immagini delle persone presentate sono dati personali; non possono essere elaborate, utilizzate, inviate o trasmesse a terzi senza l'autorizzazione degli interessati (D.lgsl. n 196/2003).
 
Ogni violazione sarà perseguita a norme di legge.

Realizzato e pubblicato dalla Fondazione Centro Studi Campostrini, aprile 2017.